Seleziona una pagina

Come si distinguono i ristoranti di successo e quali sono le caratteristiche che li hanno portati in vetta nel settore della ristorazione?

Aprire un ristorante può sembrare facile, ma, a dispetto delle apparenze, è molto più complesso di quanto sembri. Non tanto dal punto di vista strategico, creativo o semplicemente burocratico, quanto, piuttosto, a causa del mercato, che nel tempo è cambiato moltissimo.

Gli italiani, come del resto i clienti di tutto il mondo, non si limitano a consumare un pasto: cercano un’esperienza enogastronomica di gusto. Mangiare, soprattutto per noi, non è una semplice esigenza, ma una vera e propria passione.

Ecco perché vengono spesso premiate la creatività e l’estro in cucina. Ecco perché a volte si torna in un locale anche solo per l’atmosfera che si respira, rilassante o sofisticata. Mangiare fuori casa è un’esperienza a cui contribuiscono innumerevoli fattori: qualità delle materie prime, creatività nel menu, design del locale, accoglienza del personale, simpatia dello Chef.

Il successo di un buon ristorante dipende quindi da tanti fattori, tra cui la capacità dell’azienda di comunicare in modo efficace la propria storia e i propri valori, in maniera tale da creare un brand in grado di farsi strada da solo.

Case history di ristoranti di successo in Italia

Lei è Caterina Ceraudo, 31 anni, migliore Chef donna 2017 secondo la Guida Michelin Italia, che le ha assegnato il premio Veuve Clicquot, un importante tributo della Maison De Champagne alle donne di successo nell’alta ristorazione.

Come ci è riuscita? Com’è arrivata così in alto?Sono convinta che servano volontà e organizzazione – confessa lei – dopodiché le donne possono fare tutto”.

Segnalata anche dal New York Times, Caterina è Chef del ristorante Dattilo, di Strongoli, in Calabria. Dopo la laurea in Enologia e Viticoltura a Pisa e la Scuola di alta formazione di Niko Romito, a Castel di Sangro, nel 2013, Caterina decide di sporcarsi le mani e prendere le redini dell’attività di famiglia. Il suo è un lavoro duro, difficile, soprattutto per la difficoltà, in un mondo principalmente maschile, di venire presa sul serio, di riuscire a conciliare lavoro e vita privata, di dar vita, partendo da zero, ad una cucina degna di essere ricordata.

La sua ricetta è semplice: innovazione, creatività e determinazione. I suoi piatti sono semplici, leggeri. Gli ingredienti pochi, ma combinati in modo tale da esaltare i sapori tipici della tradizione calabrese, come il suo dentice, bergamotto, limone, pepe rosa e senape selvatica o triglia, pane e arance. Vino, olio, frutta e ortaggi provengono infatti dai campi di famiglia, coltivati dal padre e dal fratello, nel rispetto del ciclo naturale delle stagioni, dal seme alla tavola.

Se invece ci spostiamo a Firenze, patria del dolce stil novo, a 10 minuti a piedi dal Ponte Vecchio e 5 minuti dal Giardino di Boboli, ti aspetta La Casalinga (anche se per trovare posto ti toccherà aspettare, o prenotare con largo anticipo).

Essere cliente della Casalinga equivale a diventar membro di una nuova famiglia” così si legge sul sito di una delle trattorie più famose di Firenze, dal 1963. Mangiare da La Casalinga è una tappa obbligata, un’esperienza gastronomica unica che sa di bontà, di amore, di casa. D’altronde, a servire, cucinare e accoglierti nel locale è proprio un’unica grande famiglia, che ogni giorno trasporta dalla campagna alla tavola i sapori genuini della Toscana.

Il successo de La Casalinga è dovuto alla capacità della famiglia Carrai di far sentire i propri ospiti a casa e in viaggio nello stesso identico momento. Pasta e ceci, ribollita, tagliatelle al ragù di cinghiale, fiorentina: ricette semplici e sostanziose, da gustare in un ambiente caldo, accogliente e dove due chiacchiere con lo Chef non mancano mai.

Passione, ecco quello che si respira seduti ai tavoli, mentre si osservano invidiosi le prelibatezze del vicino in attesa del proprio piatto: passione per la propria terra, per la famiglia, per la buona cucina. Un’atmosfera che ti cattura e coinvolge, facendoti gustare ogni singolo momento della tua sosta, dall’antipasto al dolce.

Poco più su, a Besate, nel cuore del Pavese, l’agriturismo Cascina Caremma è un punto di riferimento per chiunque desideri vivere un’esperienza di gusto a contatto con la natura.

La cucina non è che la naturale prosecuzione del paesaggio circostante: campi coltivati a perdita d’occhio, siepi e filari di piante autoctone che contribuiscono al mantenimento della biodiversità. Il legame con il territorio è forte e si percepisce sin dall’ingresso in questo splendido ristorante. Malfatti bio di ricotta e farinello, selezione di formaggi provenienti da aziende agricole e caseifici locali…sono solo alcuni dei prodotti rigorosamente selezionati.

Cascina Caremma offre un’esperienza sensoriale a 360°, accompagnando momenti di gusto ad un’atmosfera di puro relax. Il segreto del suo successo? La qualità delle materie prime, la creatività dello chef, il design rustico, ma nello stesso tempo chic del ristorante, con possibilità di pernotto e soggiorno immersi nella natura all’interno del Parco del Ticino.

In pochi anni, infatti, il ristorante finisce sulle guide più prestigiose del settore turistico ed enogastronomico, tra cui l’Accademia della Cucina Italiana e Slow Food. I fondatori hanno raggiunto il loro intento: rapire i clienti, trasportandoli in mezzo alla campagna a gustare prodotti tipici del territorio, rigorosamente bio e autoprodotti.

Aprire un ristorante di successo è possibile. Per trasformare la propria passione in un lavoro basta seguire il giusto percorso, con adeguata preparazione e obiettivi concreti e raggiungibili.

I corsi di Timelab sono pensati per imprenditori e professionisti che intendono investire nel settore della ristorazione e che hanno bisogno di apprendere le basi per sviluppare il proprio Business. La formazione spazia a 360° ed è volta a fornire un panorama completo di tutte le skills necessarie per avviare e gestire con successo la propria attività: corsi di cucina, ma anche business planning, vendita, gestione finanziaria, recruiting, marketing e social media.

Inizia ora la tua formazione e trasforma la tua passione in una nuova avventura!